Karabà


E’ uno spazio, un luogo, dove genitori e figli, separati da diverse storie di vita, possono incontrarsi e relazionarsi, riprendendo rapporti interrotti in presenza di un educatore che garantisca il rispetto ed il perseguimento degli obiettivi stabiliti dal progetto.

E’ neutro perché è uno spazio non appartenente alla quotidianità dei soggetti coinvolti, affrancato dai vissuti e dai ruoli che hanno generato la situazione di problematicità, in cui l’operatore, terzo nella relazione, mantiene una posizione neutrale rispetto alla conflittualità tra gli adulti, pur avendo un ruolo di tutela nei confronti dei minori.

 

La Struttura

E’ arredata a misura di bambino, ma anche predisposta ad incontri con adolescenti, dove sono presenti giochi, libri, e tutto ciò che può favorire e mediare questo tipo di incontri, compresa la possibilità di consumare merende o colazioni.

La stanza ha una telecamera per registrare gli incontri se richiesto, ed è confinante con un ufficio, da cui è separata da una grande finestra che permette all’educatore di osservare gli incontri laddove non sia indispensabile la presenza attiva degli operatori.

 

A Chi si rivolge

Lo spazio è riservato ai minori tra 0 e 18 anni allontanati dal nucleo familiare, o da uno dei genitori, per i quali sono stati prescritti dalle autorità competenti, incontri con gli adulti di riferimento in luogo protetto; ed offre coerentemente con il mandato ricevuto:

  • Tutela del minore

  • Osservazione e valutazione delle capacità genitoriali nell’ambito della relazione adulto-minore

  • Mediazione del conflitto

  • Promozione e facilitazione della relazione.


Sede operativa: Via Thures 30/a Torino

email: territoriale@lacarabattola.it

Tel/fax: 011-7701849